Challenge

Ormai tutte le conosciamo: le CHALLENGE sono le sfide virtuali lanciate da utenti (comuni o “molto famosi”) sugli innumerevoli social network. Le più note, purtroppo, sono quelle riportate dai vari Tg perchè hanno portato alla morte del protagonista: infatti, non si tratta di sfide divertenti o non pericolose. Anzi… fanno venire i brividi al solo pensiero.

Una delle ultime sfide arrivata in Italia, dal Sudamerica, è la “Skullbreaker Challenge” lanciata su TikTok. Due persone, a conoscenza della dinamica, coinvolgono una terza. La vittima rimane nel mezzo, mentre gli altri due a lato saltano. Quando è il turno della persona nel mezzo, i due artefici dello “scherzo” gli fanno uno sgambetto.

La vittima, solitamente ignara, cade rovinosamente in terra sbattendo la schiena e spesso anche la testa con conseguenze molto gravi: si parla di ragazzi con innumerevoli fratture o addirittura morti. Il tutto viene stupidamente ripreso per poi essere mostrato.

E’ una situazione che preoccupa molto i genitori di questi ragazzini che si vedono coinvolti in “sfide” a dir poco inutili e molto, troppo pericolose. Ma quello che mi chiedo è: ma cosa li spinge a compiere certi gesti? Rispetto a noi, i ragazzi di oggi hanno davvero tutto: più libertà (anche troppa), più divertimenti a disposizione, tecnologia in ogni dove.

Forse è proprio questo che ha spento ogni lume della ragione.

E la ragione l’ha persa anche una “nota social influencer” (nota per la sua totale ignoranza evidentemente!!) su TikTok che ha lanciato il “Coronavirus Challenge”. In un video, ovviamente pubblicato, ha leccato il Wc a bordo di un aereo dando così il via alla sfida virtuale. Moltissime le visualizzazioni e altrettanti, fortunatamente, sono stati gli insulti. Ma, purtroppo, qualcuno ha seguito l’onda e ha ripetuto lo stupido gesto e a quanto riportano varie testate giornalistiche, il protagonista è ora ricoverato proprio per aver contratto il Coronavirus.

In che mondo viviamo?

In che mondo vivranno i miei figli?

Io davvero non riesco a trovare un senso a tutto questo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: